Garbabhyangam - Trattamento in Gravidanza

La gravidanza è una condizione speciale durante la quale la donna sperimenta una serie di
trasformazioni sia metaboliche che psicologiche.
Un elemento, quindi, da non sottovalutare affinché la gestante raggiunga l’equilibrio psicofisico è riservare un po’ di tempo a sé stessa, dedicandosi dolci e meritati momenti di relax.

La tradizione Ayurvedica propone il massaggio Garbabhyangam come efficace strumento
per affievolire lo stress della futura madre, è praticato, generalmente, dal futuro padre in
quanto instauratore di un amorevole momento di condivisione per la coppia e un premuroso
contatto con il nascituro o da un operatore qualificato.

Benefici :

  • Una coccola che consola. Il massaggio ayurvedico può offrire una sensazione di benessere che arriva non solo alla madre ma anche al bimbo/a che dal grembo assorbe ogni emozione ed esperienza. Garbabhyangam aumenta i livelli di serotonina e dopamina, ormoni della felicità e diminuisce i livelli di cortisolo (indicatore di stress) migliorando in generale l’umore
  • La ritenzione idrica. Attraverso leggeri movimenti sul corpo e in particolar modo sugli
    arti inferiori è possibile contrastare questo fastidioso problema causato da variazioni
    ormonali e dal peso del pancione, favorendo il drenaggio linfatico e il ritorno venoso. Il
    massaggio concede una piacevole sensazione di leggerezza alle gambe, prevenendo
    gonfiore, ritenzione idrica e anche la cellulite;
  • Il mal di schiena. Attraverso questo massaggio, è possibile sciogliere quelle contratture
    dolorose, soprattutto nella zona lombare, dovute al continuo adattamento posturale nella
    gestazione
  • Il massaggio ayurvedico GARBABHYANGAM è un efficace trattamento antismagliature.
    Grazie all’utilizzo di alcuni oli è possibile ottenere proprietà lenitive ed emollienti .

CONTROINDICAZIONI
Il massaggio prenatale non presenta particolari problemi di sicurezza per la salute della donna,
ma è sempre consigliabile consultare il proprio ginecologo prima di
affidarsi alla pratica di un operatore.

Il massaggio è generalmente controindicato nelle seguenti situazioni:
• fuoriuscite di acqua o di sangue
• diabete
• malattie contagiose
• febbre
• nausee mattutine, vomito o diarrea
• vertigini
• palpitazioni
• dolori inusuali
• alta pressione sanguigna
• dolori addominali
• eruzioni cutanee, ferite aperte o contusioni
• infiammazioni
• vene varicose
• infezioni locali

QUANDO PRATICARE GARBABHYNAGAM?
Il Garbabhyangam è un massaggio molto amorevole e delicato che, se non si presentano
complicazioni durante la gravidanza, può essere praticato per tutti i 9 mesi con una particolare
attenzione durante il primo trimestre (periodo delicato in cui avviene la formazione del feto
e in cui la donna subisce forti cambiamenti fisici e ormonali). Per una mia tranquillità pratico
il Garbabhyangam dal 4° mese in poi e da operatrice ti consiglio di avere sempre il consenso
del ginecologo.

 

I trattamenti presenti su questo sito non sostituiscono in nessun caso la medicina occidentale, ma servono  a offrire indicazioni dal punto di vista Ayurvedico , di Medicina Tradizionale Cinese oppure Olistico per mantenere o ritrovare uno stato di benessere psicofisico. In caso di patologie di qualsiasi tipo è bene consultare sempre prima il proprio medico.

Info

Durata • 60 minuti 
Valore • € 70

Per prenotazioni, contattami